Londra troppo cara? Ecco qualche consiglio per risparmiare

Risparmiare a Londra

L’avete scelta come prossima meta di viaggio e volete spendere il meno possibile? Non allarmatevi perché vi sono sempre dei modi per risparmiare, senza per questo rinunziare ai piaceri della vacanza.

Cerchiamo di mettere nero su bianco tutte le nostre priorità, ed andiamo a vedere, come risparmiare a Londra, dopo aver selezionato il miglior prezzo disponibile per la partenza.

In che modo amiamo trascorrere il tempo quando saremo lì? Vogliamo vedere il maggior numero possibile di attrazioni locali, visitare musei, cogliere la bellezza di ogni minimo dettaglio, oppure preferiamo direttamente lanciarci nel divertimento, a diretto contatto con il folklore del luogo (discoteche, locali serali di intrattenimento)? Non tutti concepiscono alla stessa maniera il turismo. Soggiornare a Londra è a portata di ogni esigenza, ed anche con budget limitati.

È la capitale preferita dai multimiliardari. Risulta da un recentissimo sondaggio che vi prendono residenza sempre più, e da tutto il mondo (India, Russia, Italia..). Non solo per vacanze ma anche per lavoro: secondo le recenti statistiche, la parte preponderante del flusso migratorio dall’Italia è verso la Gran Bretagna, in primis. Non la Germania, come spesso si pensa.

È vero, per certi versi è costosa, ma ci si può concedere un viaggio a Londra a costi anche limitati. Date un volto al vostro turismo, perché la cosa migliore da fare quando si viaggia è concedersi delle piccole gioie. Londra per relax, visite culturali, musei o monumenti, piatti tipici, cenette intime, teatro, divertimento sfrenato nei locali notturni? Troverete certamente il pacchetto adatto a voi dove, ad un costo ridotto, avrete accesso a più locazioni. Ragionate sulla convenienza per voi, in base al tempo di soggiorno, alla possibilità di fruirne interamente, fatevi una stima dei costi presunti. Nella maggior parte dei casi, i pacchetti “all inclusive” consentono un grande risparmio. Ma come si suol dire, ad ogni cliente va abbinato il prodotto speciale giusto, altrimenti che senso ha?

Tutti i luoghi di tradizione turistica si sono ben attrezzati, in modo da non scoraggiare chi pensa di non farcela con i soldi. Vediamo come risparmiare nella capitale inglese.

Muoversi a Londra

Come certo saprete, in queste grandi città spesso la macchina è obsoleta e non è sempre opportuno noleggiarla. I trasporti pubblici funzionano in modo efficiente e potete spostarvi agevolmente da una parte all’altra della città. Perché non fare, allora, un abbonamento o una prepagata che vi dà diritto ad un numero illimitato di corse (autobus, metropolitana, tram…) a tariffe scontate?

Ponete, comunque, sempre attenzione a leggere le condizioni d’utilizzo (es. tempi massimi). Muoversi a Londra è più semplice di quello che si possa pensare. Chiedete dell’Ostery card e della Travel card, ancora prima di mettervi a viaggiare.

L’hotel

Perché non puntare direttamente sugli ostelli della gioventù? Forse potrete perdere il comfort di un hotel di lusso (anche gli hotel più economici sono abbastanza costosi), ma volendo risparmiare la soluzione non è proprio così malvagia.

Solitamente, l’organizzazione degli ostelli della gioventù funziona in questo modo. Non si prenota in anticipo, se vi è una stanza si alloggia negli orari detti dalla direzione che deve pulire la stanza, può trattarsi di stanze con 2 posti e non si può rifiutare di condividerlo con un altro e il giorno dopo bisogna rinnovare. Vi sono delle aree comuni per custodire i bagagli (da non lasciare assolutamente in stanza), per il bagno e la doccia. Potrete anche trovare degli ostelli con stanzette private, ma rappresentano l’eccezione alla regola. Spenderete a partire da 13 euro a giorno contro una media di 170 euro (minimo) a notte per un hotel. L’altra alternativa è quella da poco adottata in Italia: il bed and breakfast. Insomma, complice anche la sterlina forte, soggiornare in hotel è alquanto poco conveniente.

Mangiare

Come non andare nei classici pub londinesi? Si risparmia e si gustano le specialità tipiche. Un ristorante classico, invece, mediamente costa 50 euro a persona. In alternativa, vi sono dei self service funzionali ed economici dove si può mangiare bene, secondo le abitudini del luogo. Nei supermercati, inoltre, i piatti pronti per un pasto veloce non mancano di certo.

Il volo in aereo

Cosa? Non abbiamo parlato del volo? Si può scegliere tra compagnie di bandiera e non i prezzi migliori. Si consiglia di non portare bagagli troppo pesanti. E’ sufficiente una veloce consultazione online. Tutte le prenotazioni è meglio farle d’anticipo, ma non mancano di certo i voli low cost.

Conclusioni

In conclusione, il volo è l’ultima preoccupazione dato che il costo low cost può aggirarsi anche intorno ai 30-40 euro, veramente nulla. Ma ciò che costa di più è vivere la città. Una settimana per 1 persona con 1.500 euro si può, limando il possibile (hotel, ristoranti, selezione tattica dei trasporti anche sulla base della locazione).

Impazzirete sapendo che anche la capitale più ambita garantisce l’ingresso gratuito ad un grande numero di musei ed attrazioni turistiche. Questo perché a Londra, un grande numero di attrazioni è direttamente in luogo aperto al pubblico ed i musei sono considerati un bene pubblico. Per le attrazioni a pagamento, l’esborso è notevole sempre se non si opta per un pacchetto “all inclusive”, adattandolo alle proprie esigenze.

Per andare nella capitale londinese, i mesi estivi sono più indicati. Se volete trovare anche lavoro nella capitale londinese e conoscete bene l’inglese, perché no? Magari unite l’utile al dilettevole.

Questi erano i nostri consigli per risparmiare a Londra. Fateci sapere come è andato il viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *