Bere e cenare a Barcellona

Cenare a Barcellona

Una delle prime cose che si notano riguardo alla cultura di Barcellona e della Spagna in generale è che lì il tempo è spostato in avanti. In molte culture si pranza tra le 12 e le 13.30, a Barcellona invece tra le 15 e le 16.

La cena è servita piuttosto tardi, tra le 22 e le 23.30. Se si è fortunati, si possono trovare locali aperti alle 21.30, ma non prima. Se si cerca di mangiare troppo presto, si finisce inevitabilmente in una trappola per turisti e si viene spennati. È bene assicurarsi di preparare leggeri snacks da portare con sé nel corso della giornata, se non si è abituati a mangiare a simili orari.

Il vino in Spagna è buono ed economico. È possibile trovare mercati che vendono vino a meno di 1 euro, ma vini di media qualità non si vendono a meno di 3 euro. Attenti a non cadere nell’errore di pensare che più costoso è il vino, migliore è la sua qualità. Troverete alcuni vini d’annata un po’ inusuali, segno che sono prodotti con uve non comuni nei principali mercati.

Se si accettano suggerimenti, Tempranillo è una scelta eccellente e Jumailla è un vino d’annata unico in Spagna. Meno famoso è Yecla. Quando si esce per cena, Torres è un buon ed affidabile vino da tavola che si può bere nella maggior parte dei ristoranti. Pur a meno di 4 euro a bottiglia, rimane un vino di qualità superiore alla media. Un’altra opzione è visitare un vigneto ed andare diritti ai vini o entrare in un’enoteca locale e fare da sé!

Pan Tumaca è un pane che viene servito durante molti pasti. Arriva in tavola con aglio e pomodoro. Il modo migliore per gustarlo è tagliare l’aglio e spalmarlo sul pane, poi tagliare i pomodori a metà e fare lo stesso. Si aggiunge poi un po’ di olio di oliva e sale a piacimento. È una deliziosa squisitezza!

Un altro piatto tradizionale è la Paella, piatto di riso tipico spagnolo. Lo zafferano lo rende di colore giallo e può essere preparato in tanti modi diversi: con frutti di mare, pollo, con verdure o alla Valenciana, ovvero un misto di pollo e verdure. È un piatto tipico della Catalogna.

Paella

Concludete il vostro pasto con numerose varietà di dessert, come i croissant al cioccolato e i dolci ripieni di frutta. Una gustosa alternativa alla solita tazza di caffè è una bevanda chiamata Trifasico: 1/3 caffè, 1/3 latte, ed 1/3 rum. Riscaldata alla giusta temperatura, è una delizia che si può ordinare senza sosta.

Come ultima nota sul cenare e bere a Barcellona, si rammenti che il personale è pagato ad ore, non a tavolo, pertanto non ci si deve preoccupare delle mance. Come avviene in molti Paesi europei, la prassi è arrotondare all’euro successivo. Quindi, sedetevi, sorbite il vostro Trifasico, e concedetevi una piacevole conversazione con chi sta cenando con voi, il tavolo è vostro per tutto il tempo che volete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *