Verona, la città più romantica del mondo

Balcone di Giulietta a Verona

Parigi, New York, Praga, mettetevi da parte. La città più romantica del mondo, la capitale degli innamorati per antonomasia, la patria della storia d’amore più bella e drammatica che abbiano mai scritto. Benvenuti a Verona, la casa di Romeo e Giulietta.

La meta principale? Ovviamente la casa (in via Cappello), ricostruita, con il mitico balcone da cui la bella Capuleti si affacciava per dire al suo Montecchi di rinnegare il suo nome. A trasformarla da anonimo ex-stallo a immaginaria dimora di Giulietta fu Antonio Avena, il direttore dei musei cittadini, quasi a metà del secolo scorso. Nel cortile, sotto il mitico e leggendario balcone, tutti gli innamorati in pellegrinaggio a Verona lasciano un biglietto attaccato al muro, dedicandolo al proprio o alla propria amata. La maggior parte delle lettere o dei post-it comincia proprio con “Mio caro Romeo” o “Mia dolce Giulietta” proprio a testimonianza di quanto sia importante e forte la presenza di questa leggenda nell’aria di Verona e nella mente delle persone.

I meno fortunati, poi, si avvicinano alla statua di Giulietta, situata sempre vicino al balcone e le toccano il seno destro. Secondo una credenza popolare, infatti, dovrebbe portare fortuna in amore. Per i più curiosi è suggerito, prima di arrivare in città, di vedere il film “Letters to Juliette”, per riuscire a comprendere a fondo la potenza di questa leggendaria storia d’amore e del sito che ne fa da sfondo.

Ma la parte romantica di Verona non è solo questa. Seppure la più famosa, è solo una piccola parte dell’aura sentimentale che circonda la città.

Verona vista dall'alto

Per il turismo, l’Arena di Verona, il Ponte di pietra, il teatro romano, le bellissime vie dentro le mura della città, sono soltanto un altro spiraglio di quello che il posto può offrire ai visitatori in cerca di Cupido. La natura poi è la seconda affascinante caratteristica di questo sito. Passeggiare sull’Adige, sul lungolago, immergersi nel bacino di Garda, ci sono tantissime attività a contatto con la natura che fanno quasi dimenticare di trovarsi in una zona molto sviluppata a livello industriale e considerata, addirittura, la città chiave del Veneto.

Per concludere in bellezza le vostre gite giornaliere all’interno della città, poi, è consigliato un giro nei bar principali per assaggiare il mitico spritz, con Aperol o Campari. Se non doveste amare questo cocktail da aperitivo ma essere degli estimatori del vino, in ogni caso, in questa città ci sarà spazio anche per voi. Verona, infatti, offre diversi prodotti tipici che vengono esportati in tutto il mondo. Tra loro ci sono vini D.O.C. è possibile, per i turisti, fare un vero e proprio percorso vinicolo tra le grandi aziende del posto. Si può andare nella zona dove sono prodotti Bardolino e Custoza seguendo “La Strada del vino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *