Paesaggi e colori d’Irlanda, una terra tutta da esplorare

Viaggio in Irlanda

Come cantato in una nota canzone “il cielo d’Irlanda ti annega di verde e ti copre di blu” e nessuna frase fu mai più vera. L’Irlanda è un paese magico, mistico, pieno di luci, colori e suoni. Un paese dove sai dove inizia il mare ma non sai dove finisce perché questo stesso mare si fonde con il verde in un insieme tanto unico quanto naturale. Allontaniamoci per un attimo dalla pur sempre bellissima Dublino, capitale dell’Irlanda e scopriamo le meraviglie che spingono tanti turisti ad intraprendere un viaggio che lascerà dentro emozioni ancestrali.

Le cose da fare e da vedere in Irlanda sono davvero molte, quindi indispensabile è organizzare un itinerario e spostarsi di volta in volta per raggiungere le mete di nostro interesse.

Tappa fondamentale è rappresentata dalle Cliffs of Moher, sulla costa occidentale dell’isola. Scogliere lunghe circa 8 km che ad una prima occhiata potranno apparire come semplici pietre a picco sul mare, ma lo spettacolo che ci apprestiamo ad ammirare è ben altro. Ci troveremo immersi completamente in un mondo incontaminato, fatto di mare cielo e colline, un sentiero lungo queste scogliere che potrà essere percorso a piedi in alcuni punti, altri invece sono inaccessibili perché pericolosi vista l’altezza. Siamo a picco sull’Oceano Atlantico e durante la camminata sarà possibile ammirare anche la lastre di pietra con segni caratteristici di animali invertebrati che passarono di qui circa 300 milioni di anni fa.

Cliffs of Moher

Il nostro viaggio continua alla ricerca di posti che sappiano esprimere l’anima dell’Irlanda, un’anima fatta non solo di verdi paesaggi, ma anche di panorami rudi, inesplorati. Questo è il caso della regione del Burren, 160 Km2 di tavolato calcareo, senza alcun tipo di vegetazione, se non qualche fiore che, quasi come a voler sfidare l’ecosistema, sopravvive tra le spaccature delle pietre calcaree. Qui si trova anche un dolmen risalente al 3200-3800 a.C. che rappresenta un’attrazione turistica tra le più famose dell’isola.

Abbiamo contemplato il mare, le colline, i paesaggi spogli. Tocca ora alle montagne, i boschi che hanno reso celebri i miti dell’Irlanda. Il Parco Nazionale del Connemara nell’Irlanda occidentale, precisamente nella contea di Galway è un’area protetta che si estende per circa 32900 acri. Suddiviso in 4 percorsi: sentiero naturale del bosco di Hellis, sentiero Naturale Sruffaunboy, sentiero basso della collina Diamond, sentiero alto della collina di Diamond. Lungo questi sentieri sarà possibile camminare attraverso paesaggi diversi, praterie, boschi, colline e ammirare una vegetazione a tratti aspra.

Per vivere l’esperienza per eccellenza, per chi decide di trascorrere del tempo in questo paese, dobbiamo spostarci nell’Irlanda del Nord. È qui infatti che si trova il ponte di Carrick-a-Rede, lungo circa 20 metri è il classico ponte a corda che spesso potrà incutere un po’ di timore essendo un del tutto sospeso. Collega infatti Carrick Island alla terra ferma, ma vale davvero la pena percorrere quei 20 metri. Saremo a pieno contatto con tutto ciò che ci circonda, sospesi tra cielo e mare.

Queste sono solo alcune delle innumerevoli esperienze che offre l’Irlanda, ognuna di esse racchiude un significato preciso ma diverso per ogni viaggiatore, che resterà più vivo che mai appena tornati a casa, quando cioè si sentirà che “il cielo d’Irlanda è dentro di te

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *